Come rinfrescare il gatto in Estate

Come rinfrescare il gatto in Estate

L’Estate imperversa sul nostro stivale, e anche i nostri amici felini ne risentono molto.

Il gatto si surriscalda molto in Estate e può soffrire anche di disidratazione e shock.

I felini sono degli animali dal sangue particolarmente caldo – un micio arriva tranquillamente ai 40 gradi corporei – quindi per loro l'Estate potrebbe essere addirittura più faticosa che per noi umani.

Che fare per rendere la calura più sopportabile al piccolo Micio?

Le tecniche principali con cui i gatti mantengono una corretta temperatura corporea consistono nel non esporsi al sole, non fare attività, bere acqua e ansimare. Esistono comunque delle procedure che puoi mettere in atto per aiutare il tuo amico peloso a rinfrescarsi in estate e assicurargli in questo modo salute e felicità.

Ecco una guida stilata con l’aiuto di Wikihow (www.wikihow.it)

 

Come aiutare micio a rinfrescarsi in 5 semplici step:

 

#1 - Lascia il tuo gatto tranquillo di riposare nelle ore più torride della giornata

Se la colonnina di mercurio segna delle temperature elevate è opportuno non fare giochi troppo energici. Rincorrere oggetti, saltare o altre attività frenetiche sono quindi da evitare, l’attività fisica andrebbe ad aggiungere calore a temperature già impegnative. Meglio invece lasciare che Micio possa pisolare e fare movimenti tranquilli. Per altro la maggior parte dei gatti ama pisolare durante il giorno essendo animali notturni.

 
#2 - Permetti a Micio di starsene in un luogo fresco o ombreggiato

gatto addormentato

Quando il gatto è all’aperto devi essere sicuro che possa trovare un luogo ombreggiato per ripararsi dal sole ad esempio un cespuglio, un albero, una tettoia. Se poi il gatto vive sempre all’aperto, meglio fare attenzione agli edifici esterni ad esempio garage e serre, prima di chiudere le porte, per evitare che Micio possa restare intrappolato in questi edifici che potrebbero raggiungere temperature troppo elevate.

Se Micio invece vive in casa durante le ore più calde meglio evitare che stia in una stanza troppo illuminata dal sole, una buona idea è abbassare le tapparelle o chiudere le tende nelle ore più calde della giornata.

Se in casa ci sono ventilatori e condizionatori, i mici sono molto attratti dall’aria spostata dalle pale delle ventole, per un immediato refrigerio. Attenzione, però, perché la griglia e l’elettrodomestico non devono essere facilmente raggiungibili: il gatto potrebbe ferirsi;

 
#3 - rinfrescalo con un panno umido

gatto nel panno umido

Anche se la maggior parte dei gatti non è amante dell’umidità, puoi aiutare il tuo gatto a raffreddarsi utilizzando un panno inumidito.

E’ sufficiente inumidire un panno o un asciugamano con acqua fredda e strofinarlo in modo delicato sul gatto dalla testa alla schiena oppure avvolgerlo col panno per qualche istante.

E’ possibile anche lasciare uno straccio umido in prossimità della cuccia: se lo vorrà, il gatto di tanto in tanto vi si adagerà;

Attenzione però, se micio è molto accaldato è opportuno bagnarlo con molta delicatezza.

 
#4 - Spazzolare il gatto tutti i giorni

Una pelliccia arruffata trattiene il calore, un manto soffice pulito e ben districato invece permette all’aria di circolare meglio e alla cute di respirare rinfrescando così l’animale

Una bella spazzolata tutti i giorni, meglio se nelle ore più fresche per non irritare troppo il gatto già accaldato, sarà un toccasana per Micio.

Attenzione a non rasare la pelliccia del gatto. Gli esperti oramai concordano che una pelliccia non rasata aiuti l’animale a regolare la temperatura corporea come accade in Inverno. Inoltre se il pelo viene rasato troppo la cute sarà maggiormente esposta al sole con la possibilità di scottarsi. Ecco perché, anche se può sembrare strano, radendo il gatto non lo si aiuta affatto e restare fresco.

Se la pelliccia è molto arruffata e annodata però può non svolgere correttamente la sua funzione isolante, meglio quindi rivolgersi ad un toelettatore per regolarla.

 

#5 - Un nascondiglio fresco aiuta

gatto nel nascondiglio

Creare per Micio uno spazio buio e fresco in cui rintanarsi quando fa troppo caldo è un’idea di grande aiuto.

E’ possibile sopraelevare la sua cesta di qualche centimetro. L’assenza di contatto diretto con le superfici calde faciliterà la circolazione dell’aria; Anche uno scatolone poggiato a terra da un lato in un angolo fresco della casa può diventare un perfetto nascondiglio fresco, a patto che la zona scelta sia tranquilla e quieta.

 

Importante anche lasciare sempre una ciotola fresca dell’acqua, meglio se una fontanella e somministrare un alimentazione completa ma leggera per non appesantire troppo il gatto durante la digestione.

Il gatto è un animale prevalentemente notturno, quindi non sarà di certo dispiaciuto di rimanere in casa a sonnecchiare durante la giornata. La sera, a fronte di questa privazione, si dovranno però concedere delle libertà in più tra gioco e pappa. Potrà forse disturbare il sonno, ma è normale che dopo una giornata noiosa arrivato il fresco della notte il micio si sfoghi.

 

 

 

Lascia una commento

* Nome:
* Email: (Non pubblicato)
   Sito web (Url conhttp://)
* Commenti:
*Codice