CONSEGNA GRATIS DA 59 € - Leggi
Servizio Clienti: +39 049 5019035 - info@pelosidigusto.com

Quando usare il cappottino per il cane?

Quando usare il cappottino per il cane?

Con l’arrivo della stagione fredda, molti si chiedono se anche il proprio peloso soffra il freddo e abbia bisogno di proteggersi dalle basse temperature indossando un cappottino per cani.

Riguardo questo tema, i proprietari di cani si schierano in due fazioni opposte: c’è chi ritiene che il pelo di cui è dotato naturalmente il nostro amico a quattro zampe sia sufficiente per proteggerlo dal freddo e dalle intemperie e chi invece ritiene che debba essere aiutato a scaldarsi proprio grazie a cappotti, giubbotti e maglioncini.

In questo articolo cercheremo di dissipare ogni dubbio rispondendo alla domanda: “Quando usare il cappottino per il cane?”

Pelo e sottopelo

Un fattore molto importante da tenere in considerazione nel valutare se il proprio cane abbia bisogno di un cappotto è il suo pelo.

Non tutti i cani infatti hanno lo stesso pelo.

Quelli a pelo corto, come Chihuahua, Pinscher, Barboncino, ma anche Boxer, Alano e Dobermann sopportano molto meno il freddo rispetto alle razze dotate di pelo lungo come per esempio Husky, Maremmano, Terranova, etc.

I cani dal pelo corto sono caratterizzati infatti dall’assenza di sottopelo, una sorta di pelo secondario, costituito da piccoli peli situati vicino alla pelle.

Il sottopelo è il responsabile della protezione contro il freddo.

Pertanto, per cani a pelo corto il cappottino risulta utile per fornire all’animale uno strato che contrasti le basse temperature.

Temperatura

Proprio sulle temperature ci soffermiamo ora nel nostro ragionamento sulla convenienza di utilizzare il cappottino per il cane.

Per decidere se vestire il nostro fido con un cappotto o un giubbotto è importante valutare anche la temperatura esterna.

In questo senso è d’obbligo una precisazione: la valutazione deve essere fatta sulla temperatura percepita e non su quella effettiva.

È chiaro infatti che è ben diversa la situazione di un cane fermo e “in attesa” da quella di un cane che corre e gioca in continuo movimento.

Se, nel primo caso, il cappottino è una scelta conveniente per proteggere fido, nel secondo potrebbe risultare eccessivo. Ogni situazione va valutata a sé.

Habitat

La scelta sull’opportunità di mettere o non mettere il cappottino al cane deve tenere in considerazione anche l’habitat nel quale vive abitualmente il nostro amico a quattro zampe.

Se, infatti, si tratta di un cane abituato a vivere in casa, magari in un appartamento di città, è chiaro che nella stagione invernale il passaggio dal tepore casalingo al freddo esterno potrebbe comportare uno sbalzo di temperatura molto importante per un animale.

In tal caso, il cappottino risulta imprescindibile.

Diversamente avviene per il cane che magari vive in campagna o in una casa con giardino, abituato dunque ad uscire ed entrare in casa spesso, trascorrendo anche lunghi momenti all’esterno.

Età del cane

Anche l’età è un fattore da tenere in considerazione quando si valuta di far indossare il cappottino al proprio cane.

Cuccioli e cani anziani, al di là della razza e del pelo, sono i più sensibili al freddo e, dunque, vanno protetti maggiormente in caso di temperature basse.

Per quanto riguarda nello specifico i cani anziani, va fatta una precisazione: anche qualora il nostro peloso sia sempre stato abituato a uscire senza protezioni particolari, con l’avanzare dell’età potrebbe aver bisogno di cappotti, giubbotti e maglioncini per difendersi dal freddo.

Ciò avviene perché il cane, con il passare del tempo, tende ad indebolirsi e a non avere a disposizione quelle risorse metaboliche che in gioventù e in età adulta erano la sua forza.

Lascia una commento

* Nome:
* Email: (Non pubblicato)
   Sito web (Url conhttp://)
* Commenti:
*Codice
Come possiamo aiutarti?
Domande Sul Mio Ordine Altre Domande Per il Servizio Clienti
Whatsapp